CITTADINANZA-ITALIANA-PER-MATRIMONIO-2021-PROCEDURA

Cittadinanza Italiana Per Matrimonio [AGGIORNAMENTI 2021]

La Cittadinanza Italiana per Matrimonio [2021]

Scopri la nuova procedura per la Cittadinanza Italiana per Matrimonio!

Tutto quello che devi sapere sulle novità 2021 della Cittadinanza Italiana Per Matrimonio.

Ecco cosa leggerai oggi sulla Cittadinanza Italiana per Matrimonio

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

La Cittadinanza Italiana per Matrimonio: Come Funziona?

Parliamo oggi di una tipo di Domanda di Cittadinanza Italiana che è sempre più frequente. 

Infatti, la Cittadinanza Italiana per Matrimonio è storicamente uno dei modi più “semplici” di ottenere un Passaporto Italiano, dal momento che l’elemento principale è semplicemente avere un valido matrimonio. 

E, a partire dal 2016, la Cittadinanza Italiana per Matrimonio si estende anche alle Unioni Civili, quindi considera anche tutte le coppie di fatto (es. Matrimonio tra coniugi omosessuali). 

La Cittadinanza Italiana per Matrimonio è oggi ancora più richiesta, viste le ultimissime novità (Positive)  a partire dal Gennaio 2021, e che oggi andiamo a spiegare nel dettaglio. 

Oggi è certamente un ottimo momento per poter presentare la Domanda di Cittadinanza Italiana per matrimonio, e ti spieghiamo perchè. 

Oltre a fornirti delle importanti informazioni su tutta la nuova procedura di Cittadinanza Italiana per Matrimonio, a cui devi stare particolarmente attento. 

Le novità della Cittadinanza Italiana per Matrimonio [2021]

Cittadinanza-Italiana-Matrimonio-2021

La Cittadinanza Italiana per Matrimonio  ha subito di recente delle ottime novità, che devi assolutamente sapere.

TEMPI DI ATTESA RIDOTTI A 2 ANNI.

Questa è una novità sicuramente importantissima che riguarda la cittadinanza Italiana per Matrimonio nel 2021. 

Infatti, dopo tanti anni di tempi di attesa della Cittadinanza Italiana aumentati a ben 4 anni (48 mesi) dal parte del precedente D.L. Salvini nell’Ottobre 2020, ora finalmente si torna ai precedenti 2 anni di attesa massimi.

Con il Decreto Legge del 21 Ottobre 2020, convertito in Legge N. 173/2020, dal 20 Dicembre 2020 si applica la nuova regola della Cittadinanza Italiana per Matrimonio a 2 anni di attesa massima.

CITTADINANZA-ITALIANA-2-ANNI-TEMPI-ATTESA-CITTADINANZA-2-ANNI-BERSANI-AVVOCATO-CITTADINANZA-2-anni-legge

Bene, abbiamo la novità dei 2 anni come tempi di attesa della Cittadinanza Italiana per Matrimonio.

Ma vale anche le vecchie domande di Cittadinanza Italiana?

No – Vediamo uno schema, che può sicuramente aiutarti a capire bene quali sono i Tempi di attesa della Cittadinanza Italiana per Matrimonio, in base a quando hai presentato la Tua domanda di Cittadinanza:

  • DOMANDA FATTA PRIMA DI OTTOBRE 2018
  • DOMANDA FATTA TRA OTTOBRE 2018 E OTTOBRE 2020
  • DOMANDA FATTA TRA OTTOBRE 2020-DICEMBRE 2020
  • DOMANDA FATTA DOPO IL 20 DICEMBRE 2020
CITTADINANZA ITALIANA TEMPI DI ATTESA DOMANDA FATTA PRIMA DI OTTOBRE 2018 DOMANDA FATTA TRA OTTOBRE 2018 E OTTOBRE 2020 DOMANDA FATTA TRA OTTOBRE 2020-DICEMBRE 2020 DOMANDA FATTA DOPO IL 20 DICEMBRE 2020
CITTADINANZA ITALIANA TEMPI DI ATTESA
TEMPI DI ATTESA CITTADINANZA ITALIANA PER MATRIMONIO 2 ANNI 4 ANNI 3 ANNI 2 ANNI

Ti serve assistenza per la Cittadinanza Italiana per Matrimonio?

Contattaci Subito!

Le Nuove Domande di Cittadinanza Italiana per Matrimonio nel 2021: Il Nuovo Portale.

Oltre alla novità 2021 sulla Cittadinanza Italiana per Matrimonio, che riduce i tempi di attesa a massimo 2 anni, c’è un’altra novità importantissima.

Infatti, a partire dal 18 Gennaio 2021, è entrato in funzione il nuovo Portale Cittadinanza Italiana da parte del Ministero dell’Interno, il quale ha riformato il sistema della Domande di Cittadinanza per Matrimonio.

Dal 18 gennaio 2021, il vecchio Portale della Cittadinanza Italiana non esiste più – si dovrà solo ed esclusivamente fare riferimento al Nuovo Portale. 

Vediamo quindi brevemente come funzionano le nuove domande di Cittadinanza Italiana per Matrimonio, seguendo le nuove regole a partire dal 18 Gennaio 2021. 

Italian-Citizenship-by-Marriage-website-italian-citizenship-lawyer-bersani

Questo è il nuovo Portale per le Domande di Cittadinanza Italiana per matrimonio dal 2021.

Come puoi vedere, è cambiata completamente la grafica della nuova domanda – ma c’è una fondamentale novità da sapere

A partire da ora, non potrai più registrarti al sito per presentare le Domande di Cittadinanza Italiana per matrimonio, con una semplice email e una password. 

Le domande di Cittadinanza Italiana per Matrimonio nel 2021, potranno essere presentare solo ed esclusivamente se sei titolare della SPID.

Dal 18 gennaio 2021, per accedere al Portale Cittadinanza e presentare la tua Domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio devi ottenere la SPID.

Cittadinanza Italiana Per Matrimonio [AGGIORNAMENTI 2021] 1

Cos’è la SPID? 

La SPID è una identità elettronica e digitale associata al Tuo Codice fiscale, e serve proprio per poter identificare esattamente chi sta presentando la domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio a partire dal 2021

Una volta che sei entrato nel portale, sei pronto a Presentare la nuova domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio [2021]

Dovrai dunque sezionare la dicitura esatta, stai bene attento! 

Qui sotto, per esempio, puoi vedere la categoria “Richiesta di Cittadinanza per i residenti all’estero” e sotto “Richiesta per Matrimonio o unione Civile”.

Italian-Citizenship-by-Marriage-website-italian-citizenship-lawyer-bersani

Ovviamente, se sei residente in Italia, dovrai selezionare la categoria “Per i residenti in Italia“, non serve specificarlo.

Una volta entrato nella categoria esatta, potrai quindi iniziare a compilare la domanda di Cittadinanza italiana per Matrimonio, e allegare tutti i documenti.

Italian-Citizenship-by-Marriage-website-italian-citizenship-lawyer-bersani-3

Come puoi vedere, dal menu a sinistra trovi passo passo tutti i punti e tutte le informazioni richieste dalla nuova procedura di Cittadinanza Italiana per Matrimonio, in vigore dal 2021.

CITTADINANZA-ITALIANA-2-ANNI-TEMPI-ATTESA-CITTADINANZA-2-ANNI-BERSANI-AVVOCATO-CITTADINANZA

Ti può anche interessare:

Cittadinanza Italiana 2 Anni! Aggiornamento 2021

Ti serve assistenza per la Cittadinanza Italiana per Matrimonio?

Contattaci Subito!

La Domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio [2021]: Cosa Serve?

Cittadinanza-italiana-per-matrimonio-2021-2

Siamo dunque arrivati al momento della presentazione della domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio aggiornata al 2021.

La documentazione per la Cittadinanza Italiana.

Prima di presentare ufficialmente la domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio, è necessario controllare che tutti i Documenti richiesti dalla normativa della Cittadinanza per Matrimonio 2021 siano stati correttamente collezionati e preparati.

Non è un aspetto da sottovalutare perchè la maggior parte delle domande di Cittadinanza per Matrimonio, moltissime sono le domande rigettate perchè i Documenti caricati nel portale della Cittadinanza Italiana per Matrimonio sono sbagliati, o incompleti, o scaduti.

Domande di Cittadinanza Italiana per Matrimonio

Statistiche sul rapporto tra Domanda di Cittadinanza Italia presentata e Domanda di Cittadinanza Italiana rigettata [2016- oggi].

Cittadinanza Italiana Rigetto – I Motivi

Motivi più frequenti di Rigetto Cittadinanza Italiana in Italia

Quindi controlla che i documenti siano completi di tutti i timbri, che non siano scaduti, che non siano incompleti. 

Vediamo molto spesso persone che pensano che sia tutto a posto “perchè l’hanno letto su internet” o “un mio amico ha fatto così“. 

Niente di più sbagliato: se vuoi essere sicuro che la tua Domanda di Cittadinanza verrà rigettata, agire in questo modo frettoloso è la strada che ti porterà sicuramente al rigetto della domanda.

Moltissimi errori sono commessi soprattutto per quando riguarda documenti stranieri: ad esempio, Certificati di Nascita, o Certificato dei Precedenti Penali (Casellario giudiziale) dall’estero. 

Molte volte questi documenti sono incompleti, perchè non sono stati regolarmente legalizzati all’estero da parte dell’Autorità preposta alla Legalizzazione o Apostille, o perchè la traduzione non è completa della certificazione del Consolato Italiano, e così via.

QUALI DOCUMENTI SERVONO PER LA DOMANDA DI CITTADINANZA ITALIANA PER MATRIMONIO?

Atto di Nascita

Deve essere tradotto in lingua italiana e legalizzato dall’autorità diplomatica o consolare italiana dello Stato del richiedente.

Viene richiesta una traduzione certificata, poi legalizzata/ Apostillata dal Consolato Italiano del luogo estero dove il certificato è firmato.

Se sei Nato in Italia, non è richiesta nessuna legalizzazione.

Dal 16 febbraio 2019, a seguito dell’entrata in vigore del regolamento UE n. 1191/2016, i certificati di nascita, penale e matrimonio rilasciati da paesi membri dell’UE,  non devono più essere corredati da legalizzazione o apostille, ma devono contenere la traduzione conforme al modello multilingue, che si considera sufficiente.

Cosa succede per le donne il cui Certificato di Nascita riporta il cognome del marito? 

Si pone il problema, perchè deve comparire il cognome da nubile della richiedente. 

Per le donne che hanno acquisito il cognome del coniuge attuale o di un coniuge precedente, occorre inoltre (a meno che nella certificazione estera di nascita non sia indicato anche il cognome di nascita) il certificato estero di matrimonio, che riporterà il cognome da nubile della richiedente.

Passaporto + Carta d’Identità+Permesso di Soggiorno

Copie a colori di un tuo documento di riconoscimento .

Certificato Storico di Residenza

Devi provare che sei residente ininterrottamente in Italia

Se hai cambiato Comune Italiano nel corso degli anni, nessun problema: dovrai chiedere il Certificato storico di Residenza a tutti i Comuni in cui sei stato.

Certificato di Stato di Famiglia

Emesso dal Comune di Residenza, in originale.

Modello CU, Unico e modello 730 (ultimi 3 anni)

Devi provare di avere un livello di reddito minimo per poter richiedere la Cittadinanza Italiana.

Se non hai famiglia o persone a carico, il reddito minimo è di circa 8.600€ annui. 

Se hai un coniuge, il Reddito minimo è di circa 11.300€ annui

Se hai altre persone a carico, diverse dal coniuge (es. figli) devi aggiungere € 560 per ciascuna persona a carico. 

Attenzione: il reddito và mantenuto sopra i minimi di legge in tutto il periodo di attesa della Cittadinanza Italiana. Quindi qualora il tuo reddito dovesse scendere sotto gli 8.600€, rischi il rigetto della Cittadinanza Italiana per mancanza del requisito reddituale. 

Certificato di conoscenza della lingua italiana

Dal 04 dicembre 2018, tra la documentazione richiesta dovrà esserci la prova di avere acquisito una adeguata conoscenza della Lingua Italiana.

Questo potrà essere provato in diversi modi: 

– l’accordo di integrazione (per i titolari di Carta di Soggiorno);

– oppure il titolo di studio rilasciato da un istituto di istruzione pubblico o paritario riconosciuto dal M.I.U.R.; 

-oppure apposita certificazione – rilasciata da un ente certificatore riconosciuto dal M.I.U.R. – attestante il possesso di un livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello B1 del QCER – Quadro europeo comune di riferimento per la conoscenza delle lingue.

– Se sei titolare del permesso di Soggiorno lungo Periodo CE, hai già sostenuto il Test di Lingua Italiana, quindi non ti serve il Test di Lingua. Il Permesso di Soggiorno lungo periodo CE è equiparato al nuovo Permesso Lungo Periodo UE.

Certificato Penale del paese straniero e Italiano

Certificato penale del paese di origine (e degli eventuali Paesi terzi di residenza, se hai vissuto in Paesi diversi da quello di nascita) legalizzato e munito di traduzione legalizzata dal Consolato Italiano di riferimento. 

E’ consigliato inoltre munirsi del Certificato Penale Italiano (Certificato del Casellario Giudiziale e Carichi Pendenti), al fine di dimostrare (e velocizzare la pratica di Cittadinanza Italiana) che non si hanno avuti precedenti penali in Italia, né condanne penali.

Pagamento Contributo € 250

Ricevuta del versamento del contributo obbligatorio di 250 € previsto dalla legge 94/2009 modificato dal Decreto Legge n. 113/2018, sul C/C n. 809020 intestato a: MINISTERO INTERNO     D.L.C.I. – CITTADINANZA con causale: “Cittadinanza – contributo di cui all’art.1, comma 12, legge 15 luglio 2009, n. 94”

Marca da Bollo € 16

Marca da Bollo € 16

Ti serve assistenza per la Cittadinanza Italiana per Matrimonio?

Contattaci Subito!

Ti può anche interessare:

Dal Gennaio 2021, non puoi registrarti con una semplice email e una password, per presentare la Tua domanda di Cittadinanza Italiana per matrimonio.

Devi prima munirti di SPID, e solo successivamente puoi registrarti al Portale Cittadinanza. 

Se stai presentando la Domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio (ipotesi più comune in Italia), puoi ottenere la Cittadinanza Italiana presentando la tua Domanda, con tutti i documenti richiesti dalla legge e pagando il Contributo di 250 Euro, tramite il portale del Ministero dell’Interno. 

Dopo qualche mese, sarai chiamato dalla Prefettura per la consegna degli originali dei documenti, e poi dovrai solo attendere la decisione finale sulla Cittadinanza Italiana.

Ti servirà sia prima di presentare la Domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio, sia dopo aver presentato la domanda. 

Avere un Avvocato Cittadinanza Italiana non è obbligatorio per la legge, ma è sempre nel tuo interesse e a tuo vantaggio averlo sia prima della Domanda di Cittadinanza per Matrimonio, sia dopo.

Successivamente, si rende invece necessario, in tutti i casi di Ricorsi (esempio: nel caso di Ritardo della Cittadinanza Italiana o di Rigetto della Cittadinanza Italiana), Diffide o solleciti.

Se sono passati 4 anni dalla data della tua domanda di Cittadinanza Italiana per Matrimonio (o 2 anni, dal Gennaio 2021) sei vittima di un Ritardo della Cittadinanza Italiana per Matrimonio

Contattaci immediatamente per il Ricorso contro il Ritardo della Cittadinanza italiana per Matrimonio.

Il decreto legge n. 113 del 4 ottobre 2018 (c.d. Decreto Sicurezza), ha stabilito il termine di 4 ANNI come termine massimo.Attenzione all’Aggiornamento del 10 Dicembre 2020: si parla oggi di Cittadinanza Italiana 2 Anni.

Si, un Avvocato Cittadinanza Italiana può risolvere il problema, attraverso un doppio approccio (diffida stragiudiziale e Ricorso al TAR).

Ogni Ricorso è diverso dagli altri, quindi il preventivo è sempre personalizzato.

Per esempio: Il valore del Ricorso al TAR parte da € 2.000. Noi offriamo formule agevolate di pagamento, anche rateale.

Tendenzialmente è la stessa cosa: con la dicitura Avvocato Cittadinanza Italiana si intende un Avvocato Immigrazione Verona (o Avvocato Immigrazionista), che si focalizza principalmente sul problema della Cittadinanza Italiana

Ma un Avvocato Immigrazione Verona si occupa anche di altre tematiche in Diritto d’Immigrazione, come per esempio Problemi Permesso di Soggiorno.

Contattaci immediatamente per iniziare una pratica di sollecito e, se in 10 giorni non ti verrà concessa la Cittadinanza Italiana, procederemo con il Ricorso per la Cittadinanza Italiana.

Sarà sempre presentato un preventivo dettagliato e su misura al Cliente, in base all’attività da svolgere.

I costi dunque sono sempre variabili, in base al tipo di attività e il grado di difficoltà. Per i Ricorsi, per esempio, non è mai inferiore ad € 2.000+tasse.

Ti è piaciuto questo articolo sulla Cittadinanza italiana per Matrimonio nel 2021?

Condivilo!

Puoi aiutare altri che stanno cercando le tue stesse informazioni.

CONVIDIDI SU

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
On Key

Può anche interessarti leggere:
Scroll to Top